La storia 

di Lucia

pexels-photo-105890_edited.jpg

Buongiorno sono Lucia mamma di Leo, un piccolo guerriero e vorrei raccontare la mia esperienza per condividerla con tutti voi.

 

Il mio bimbo è nato alla 31ma settimana più un giorno e fino a quel momento non c’era mai stato nessun problema. Durante la notte non l’ho sentito muoversi dentro di me e, presa dalla paura, sono corsa in ospedale dove hanno riscontrato che il piccolo aveva problemi di cuore e il giorno dopo il ricovero ho partorito d’urgenza.

È stato uno shock per me, troppo presto, troppo in fretta, troppo difficile da accettare un distacco così prematuro!

Leo è stato un mese in TIN e fortunatamente il reparto consentiva l’ingresso ai genitori H24 che per me è stato importantissimo, ogni bimbo ha una stanza singola in modo da permettere ai genitori di vivere momenti così difficili con una certa tranquillità, in un ambiente consono alle esigenze di una famiglia.

Tutto il personale è sempre stato disponibile per ogni cosa e a qualsiasi ora e da subito sia io che mio marito, abbiamo potuto coccolarci il nostro Leo con la marsupioterapia che è stata un bene per il piccolo, ma soprattutto per me. È stata un’esperienza molto forte per le emozioni provate, ma fortunatamente sono riuscita a vivermi ogni progresso del mio piccolo Leo proprio perché ero vicino a lui tutti i giorni e, fondamentale, tutto il tempo che desideravo.​

Ora siamo a casa e anche se il periodo delicato non è passato del tutto, noi ci sentiamo forti e fiduciosi per affrontare ancora il suo percorso di crescita, grazie anche al personale dell’ospedale che ci ha aiutato a capire come gestire un prematuro a casa una volta dimesso.

 

Esprimo un profondo ringraziamento a tutto il personale della TIN dell’Ospedale Del Ponte di Varese.

#prematurità #pretermine #immaturo #intubato #incubatrice #terapiaintensivaneonatale #TIN #riabilitazione #dimissione #testimonianza