• Amati Prima

Quando è nata Sofia? E’ appena nata ed ha già quattro mesi?



Per ogni madre che partorisce prima del termine, la tempistica della nascita è molto importante, non solo per la determinazione della sopravvivenza del bambino, ma anche per quelle che potrebbero essere le ripercussioni future. Per questo motivo il conteggio di ogni singolo giorno in più o in meno rispetto alla nascita a termine, è vitale.

E’ bene innanzitutto comprendere la gravità della nascita pretermine. Viene definito un neonato estremamente pretermine quando la nascita avviene tra la 23ma e la 27ma settimana di gestazione, che tradotto in mesi significa il 5° mese di gravidanza. Un bimbo gravemente pretermine nasce dalla 28ma settimana alla 32ma settimana, mentre la definizione di nascita pretermine si riferisce ai neonati di 33 – 37 settimane, al di sopra delle 37 settimane viene considerata una nascita a termine.


In seguito è necessario comprendere appieno la differenza tra le due date di “nascita”:

età anagrafica ed età corretta. Per età anagrafica si intende letteralmente la data di nascita che, in questi casi, avviene prima del termine fisiologico della gravidanza, mentre per età corretta si intende la data presunta del parto.


Facciamo un esempio: Sofia sarebbe dovuta nascere il 2 settembre, alla fine delle 40 settimane di gestazione, ma invece è nata l’11 maggio, quindi pretermine di 24 settimane, quasi 4 mesi prima e di soli 620 grammi. Sofia non aveva nessuna possibilità di sopravvivere perché parte dei suoi organi vitali, come l’apparato respiratorio, non erano ancora completi e quindi ha dovuto essere accolta nell’incubatrice, intubata per farla respirare, monitorata in ogni sua attività vitale, nutrita attraverso un sodino ombelicale o naso-gastrico, mantenuta a temperatura ed umidità costante, il tutto per riprodurre, per quanto possibile, una specie di utero artificiale.


Sofia per sopravvivere ha dovuto imparare a respirare, a succhiare, a deglutire, a termoregolarsi in maniera autonoma, percorso molto difficile al di fuori della pancia della mamma! I polmoni ed i bronchi si sono via via formati e dopo quattro settimane finalmente è riuscita a respirare da sola; passata qualche altra settimana anche le funzioni digestive hanno cominciato a regolarizzarsi e qualche goccia di latte è iniziata a passare attraverso la sua bocca e a venire deglutita. Il suo peso piano piano è aumentato e passate le difficoltà maggiori tutte le sue funzioni vitali andavano verso l’autonomia.


Sofia è stata dimessa dal reparto di terapia intensiva neonatale il 10 agosto completamente autonoma nella sua respirazione e nella sua alimentazione. Alla data presunta della sua nascita, anagrafica aveva quasi 4 mesi. Ma questi 4 mesi non possono essere conteggiati in una valutazione generale delle competenze di neonato perché in ogni caso, per quanto Sofia sia stata bravissima a respirare e a nutrirsi molto prima della sua fisiologia maturazione, è fondamentale concedergli il tempo per crescere come qualsiasi altra bambina e quindi considerare la sua età corretta.


Molti genitori festeggiano ben tre date come fossero tre compleanni: la data anagrafica della nascita, la data della dimissione dalla TIN e la data presunta del parto. Sono date che hanno un significato ben preciso per ogni “famiglia prematura” e che influiscono nella crescita, nei rapporti famigliari e nella valutazione delle competenze del/la bambina/o e in un certo modo anche in quella dei genitori.


#prematurità #pretermine #immaturo #intubato #incubatrice #terapiaintensivaneonatale #TIN #followup #riabilitazione #dimissione #etáanagrafica #etácoretta

374 visualizzazioni
Post recenti
Post in evidenza
Archivio
Categorie
  • Facebook Social Icon
Seguici
Collegati

SEGUICI

sulla NOSTRA

PAGINA FACEBOOK

  • Facebook - Bianco Circle
CONTATTI

RRS s.n.c. | Partita Iva 02082260288 | Copyright © 2018 - All Rights Reserved

PRIVACY POLICY | COOCKIE POLICY | Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Per le condizioni d'uso, ti invitiamo a prenderne visione QUI